Indossa PENSIERI SANI e spogliati di quelli tossici

Spesso tendiamo a identificarci con i nostri pensieri, come se fossero una seconda pelle che non possiamo strapparci di dosso.

In realtà, dobbiamo immaginarli più come  dei capi di abbigliamento, che riflettono soltanto in parte la nostra personalità e il nostro stile. Possiamo decidere, se non ci piacciono più o non li troviamo adatti alla situazione, di cambiarli o anche di acquistarne di nuovi. 

Come gli abiti, anche i pensieri a volte possono “starci stretti”, essere troppo pesanti o scomodi. In alcuni casi, come quando dobbiamo far fronte ad una situazione particolarmente complessa, un po’ di preoccupazione ci aiuta a prepararci ai rischi che potremmo incontrare: allo stesso modo, quando è freddo ci servono cappotti, sciarpe e berretti.  Talvolta, però, nutriamo ansie e paure smisurate per la situazione, come se in estate uscissimo con calzettoni e maglie di lana. 

Per mantenere il controllo su ciò che pensiamo e non farci sopraffare da angosce e preoccupazioni futili, dobbiamo fare con i pensieri quello che facciamo con i vestiti: riconoscere quelli che non sono utili in tale situazione e toglierceli di dosso per poter finalmente respirare. Perciò, quando ci sentiamo ansiosi e spossati, chiediamoci sempre se tutta questa agitazione è funzionale o se ci stiamo stressando più del dovuto.

Si potrebbe però obiettare che liberarsi dei propri pensieri non è facile come togliere una maglietta o un paio di pantaloni. Esistono comunque alcuni trucchetti per “spogliarci” anche di questo “abbigliamento mentale” inadeguato: il primo è quello di chiudere gli occhi e visualizzare un fiume davanti a sé. A quel punto, ci si può concentrare sui propri pensieri e immaginarli mentre scivolano via, sospinti dal flusso dell’acqua. È importante cercare di non giudicarli o criticarli, ma lasciare semplicemente che scorrano, come se non ci appartenessero.  Un secondo modo, invece, consiste nell’osservare i propri pensieri come se fossero un programma televisivo. Cercate di visualizzare le preoccupazioni o le ansie di quel momento e limitatevi a guardarle, senza fare commenti, come fate all’inizio di un film o di una nuova serie. Seguite la scena per un po’ e a quel punto pensate di prendere il telecomando e cambiare programma.

Allora, siete pronti a levarvi di dosso i pensieri inutili? Se quest’operazione vi risulta particolarmente difficile,  un aiuto psicologico potrebbe fare al caso vostro.

Scrivi un commento