canapa_01

Pantaloni resistentissimi, T-shirt antibatteriche...

Felpe che non trattengono gli odori... È un sogno? No, se si parla di abbigliamento fatto in Canapa!

La canapa è una fibra robustissima, molto usata in passato per tessuti e abbigliamento da lavoro. I primi jeans erano proprio in canapa. Ma quali sono davvero le qualità e i benefici di un abbigliamento in canapa?
E perché può considerarsi a pieno una coltura ecologica e sostenibile?
Te lo spieghiamo noi!

Nessun Pesticida
La bellezza della canapa è che non richiede pesticidi per crescere. Infatti, non ha bisogno di alcuna sostanza chimica per svilupparsi. La naturale crescita della pianta compete con le erbacce e sovrasta la loro capacità di sostenersi.
Questo permette alla canapa di crescere liberamente e molto rapidamente. Produce circa il 200-250% in più di fibra nella stessa area di terreno rispetto al cotone ad esempio.

Allontana i parassiti
L’olio di canapa possiede proprietà antiparassitarie e pertanto costituisce un repellente naturale, tanto che la canapa, viene piantata alternata ad altre coltivazioni per allontanare i parassiti.

Amica dell’ambiente
Rilasciando azoto nel terreno in cui viene piantata la canapa lo migliora, anziché impoverirlo, rendendo possibile la coltivazione per più anni. La canapa è inoltre un efficace convertitore fotosintetico di anidride carbonica in ossigeno.

Fino a qui è tutto chiaro, ma perché dovrei vestirmi in canapa?” Capi resistentissimi!
La fibra di canapa è la più resistente tra le fibre naturali, perciò l’abbigliamento fatto in canapa è molto molto durevole. Puoi tranquillamente usare i capi ogni giorno, lavarli e rilavarli e non si rovineranno ne perderanno la forma. Per questo motivo in passato veniva utilizzata addirittura per corde, vele e tendaggi. Oggi invece la sua resistenza viene molto apprezzata su jeans e scarpe.

Più usati sono e più diventano belli!
I capi in canapa, anche se a prima vista possono sembrare un po’ duri e ruvidi, in realtà diventano progressivamente più morbidi ogni volta che vengono indossati e lavati.

Per ammorbidirli più velocemente puoi semplicemente metterli in lavatrice, l’acqua calda farà aprire lentamente le fibre. Puoi usare anche diverse volte l’asciugatrice per farli diventare morbidi rapidamente. Eh si... lavatrice e asciugatrice tranquillamente! Bello eh? Ma non è tutto…

Metti giù il ferro da stiro!
A differenza del lino, la canapa crea delle pieghe più dolci nei vestiti che risultano quindi meno stropicciati con la possibilità di essere portati più a lungo.
Ma cosa più importante (per tutte le donne) potete evitare di stirarli!!

Antibatterica
La canapa possiede proprietà anti-batteriche che superano qualsiasi altra fibra naturale. Non è soggetta all’assalto di acari, muffe, funghi e tarme. I capi sono liberi da ogni sostanza chimica. Può essere quindi tranquillamente indossata anche da chi ha una pelle sensibile.

Non assorbe gli odori
La canapa assorbe pochissimo gli odori, anche se sudi, i capi in canapa non si impregnano e non puzzano. Dopo averli indossati è sufficiente stenderli un po’ all’aria, rigenerandosi rilasciando tutti gli odori di cui sono impregnati e ritrovano tono e morbidezza.
Traspirante e termoregolatrice
I capi in canapa possiedono la particolare caratteristica di mantenere la temperatura corporea di chi li indossa.
Per questo tengono fresco d’estate e caldo d’inverno e puoi utilizzarli in entrambe le stagioni. La fibra cava della canapa è infatti in grado di assorbire l’umidità dal corpo e di tenerlo asciutto donandoti un senso di comfort e benessere.

Capi per tutti i giorni
Come hai visto moltissimi sono i benefici dell’abbigliamento in canapa, ha talmente tanti vantaggi che può essere davvero considerato un abbigliamento da indossare ogni giorno.

Talmente resistente da poter essere usato anche come abbigliamento “da lavoro”. Se i soliti tessuti si rovinano o si usurano spesso, non disperarti. E prima di cambiare lavoro... prova a cambiare abbigliamento!
In questo la canapa potrebbe stupirti!

Scrivi un commento